domenica 7 febbraio 2016

DNA di persone famose: zar Nicola II Romanov

Nell'elenco delle persone illustri il cui DNA è stato analizzato post mortem spicca lo studio compiuto sui resti dello zar Nicola II di Russia. Nikolaj Aleksandrovič Romanov (Николай Александрович Романов in russo) nacque il 18 maggio 1868 a Carskoe Selo (letteralmente villaggio dello Zar) una località a 26 km a sud di Pietroburgo dove sorgevano le dimore imperiali. Erede della casata dei Romanov fu l'ultimo imperatore della Russia, era alto 1,73 e aveva gli occhi azzurri. Il nome Romanov è un patronimico e significa "figlio di Roman", la dinastia dei Romanov regnò sulla Russia dal 1613 al 1917. Proprio a seguito dei tragici eventi successivi alla rivoluzione d'ottobre, iniziata nel febbraio del 1917, lo zar e i suoi parenti più prossimi furono uccisi a Ekaterinburg negli Urali il 17 luglio 1918.

I resti dello zar sono stati analizzati più volte, i primi test sul DNA dei Romanov vennero effettuati subito dopo il loro ritrovamento nel 1991 per lo zar, la moglie e tre delle figlie, Successivamente, nel 2007 fu eseguita una nuova indagine per il figlio maschio Alexei ed una delle sorelle. Per la comparazione del DNA si utilizzò il sangue ancora presente sull'uniforme dell'imperatore Alessandro III, padre di Nicola II, ucciso in un attentato a San Pietroburgo nel 1881. Recentemente la chiesa ortodossa russa ha richiesto un riesame per verificare l'identità della famiglia imperiale vista la sua importanza per i fedeli. L'esame dei campioni prelevati dalla mascella e dalla vertebra dello zar il 23 settembre 2015 avrebbero dimostrato la corrispondenza della sequenza mitocondriale presente nei campioni di DNA prelevati da una camicia dello zar macchiata di sangue durante un fallito attentato contro la sua persona durante un viaggio in Giappone nel 1891 (incidente di Ōtsu). I test sul DNA hanno anche permesso di escludere che nessuno della famiglia dello zar sia sopravvissuto all'eccidio compiuto dai bolscevichi.

Dal punto di vista dell'aplogruppo Y-DNA (linea paterna),i dati evidenziano l'appartenenza dello zar Nicola II Romanov all'aplogruppo R1b-M269, un aplogruppo piuttosto raro in Russia ma molto diffuso in Europa occidentale. Questo non deve sorprendere, gli ultimi sette imperatori della Russia, da Pietro III (1728-1762), discendevano dai duchi di Holstein-Gottorp il cui lignaggio risaliva a Christian I (1426-1481) di Danimarca, Svezia e Norvegia., il primo dei monarchi di Danimarca della casa di Oldenburg.

Y-STR haplotype for Nicholas, Alexei and Andrew Romanov.
doi:10.1371 journal.pone.0004838.t00

I marker STR Y-DNA dello zar Nicola II sono presenti su ysearch.org col codice identificativo GXK2B, se avete i vostri dati caricati su ysearch potete fare l'analisi comparativa e verificare la distanza genetica GD.

Per una lista di personaggi storici collegati all'aplogruppo genetico si veda la seguente pagina: "Famous faces linked by Y-DNA haplogroups"


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...