giovedì 8 dicembre 2016

Etimologia di palla, pallone ed origine del suffisso accrescitivo -one

Tra le parole di uso più comune che sono direttamente passate dal longobardo all'italiano vi è la parola palla, attraverso la rotazione consonantica (legge di Grimm) della prima lettera b > p tipica della lingua longobarda. Come possiamo notare in onomastica il tipico germanico bert diventa il longobardo pert.

Pallone ci introduce all'origine del suffisso accrescitivo -one molto usato in italiano. Questo tipo di suffisso è sconosciuto alla lingua latina che non conosce il suffisso accrescitivo. In latino non è possibile esprimere il concetto "grande X" aggiungendo un suffisso alla parola "X". L'origine di questo suffisso di origine certamente indoeuropea è comune in area teutonico-scandinava.
In antico sassone, lingua affine al longobardo, i suffissi verbali -on servono a fare gli infiniti a partire da un sostantivo: mak (sacco, borsa) -on (fare) = makon, hat (ostilità) -on (odiare) = haton. In modo del tutto analogo in Toscana, ma anche in lombardo, si chiama il magone quel senso di oppressione allo stomaco che deriva da pensieri e preoccupazioni ovvero dal sostantivo longobardo mag (stomaco) + il suffisso accrescitivo derivativo -one. La linguistica è una scienza esatta.

Il suffisso accrescitivo patronimico -son in onomastica, a cui si aggiunge anche una funzione derivativa-germinativa, cioé figlio. Il son inglese ed il Sohn tedesco hanno infatti un'origine scandinava, si veda lo svedese son e il danese søn, molto conservativa rispetto al PIE *su(e)-nu- "dare origine a ...", si noti il lituano sunus molto simile: la lingua lituana è tra le lingue più conservative rispetto al PIE. Se uno vuole sentire come parlava un originario indoeuropeo basta sentire un contadino lituano. L'utilizzo di questo sistema patronimico è ancora in auge in Islanda, dobve praticamente tutti i nomi terminano in -son, si tratta di un antico retaggio che prima era comune a tutta l'area teutonico-scandinava.

Altri post sulla lingua longobarda:

L'elemento linguistico longobardo nella lingua italiana
Il suffisso antico germanico -ja nel toscano retaggio della lingua longobarda
I suffissi di origine germanica nella lingua, onomastica e toponomastica italiana

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...