giovedì 24 luglio 2014

Arj la radice linguistica del guerriero

Carro da guerra Ittita
Nomen omen, si dice che il destino sia scritto nel nome: all'alba della storia fece la sua comparsa un popolo di guerrieri. Gli Arii erano una popolazione nomade di origine indo-iranica, originaria delle vaste pianure dell'Asia centrale, che nel II millennio a.C., probabilmente a causa di bruschi cambiamenti climatici, penetrarono nel subcontinente indiano invadendo la valle dell'Indo e dando origine alle lingue indoeuropee. Molti studiosi mettono in relazione queste popolazioni con la cultura di Andronovo che si sviluppò in Asia centrale durante l'età del bronzo (2000 -1200 a.C.). Gli Arii erano caratterizati dall'aplogruppo genetico Y-DNA R1b, a tal proposito si vedano anche i post: Il nome indoeuropeo della notte e Alle origini dell'aplogruppo R1b.

Il loro nome deriva da una radice linguistica (morfema) che ritroviamo nel sanscrito: ar (andare avanti) + j (diritto), nella lingua sanscrita troviamo questa radice in molte parole: अर्जति { अर्ज् } arjati (procurarsi, acquisire, guadagnare); आर्जयति { अर्ज् } arjayati (accumulare), arja (signore, nobile, onorevole).

Questi popoli si caratterizzavano per il loro comportamento aggressivo nei confronti delle altre popolazioni, addomesticarono il cavallo e lo utilizzarono per la guerra, inventarono il carro da guerra dal quale un arciere poteva scoccare micidiali dardi in movimento. Essi furono l'incubo delle popolazioni di agricoltori che erano il principale bersaglio delle loro scorrerie. Il loro avvento fu l'avvento della loro lingua: moltissime sono le parole che hanno una radice comune proto-indoeuropea, in un precedente post abbiamo visto come questo sia riscontrabile nella parola "notte". Oggi ritroviamo la radice linguistica proto-indoeuropea arj in molte parole come il gotico arjan che significa aratro; nell'antico norvegese (Old Norse) erja, aratro, nell'antico sassone aran che significa raccolto, all'origine del tedesco ernten, raccogliere i frutti e dell'inglese earn, guadagnare. 

La radice linguistica arj ha influenzato anche le lingue classiche infatti la ritroviamo nel greco aristos, il più forte, il più nobile, il migliore, eccelente ( da cui l'italiano arista), nel latino ars, artis, disposizione naturale, talento, arte, e artifex, artefice, artista.

Contribuite anche voi a questa storia, aggiungete un vostro commento.
Have something to add to this story? Share it in the comments.

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...