sabato 1 febbraio 2014

L'etimo celto-germanico marh = cavallo nella lingua italiana

Francobollo, Svezia, 1973 - bassorilievo di cavallo
Stora Hammars - Isola di Gotland - Svezia
Oggi torniamo su un lemma che ritengo sia davvero significativo per dimostrare quanto l'eredità culturale celto-germanica sia profonda anche nella lingua italiana.

Come abbiamo visto nella sezione di questo blog dedicata ai toponimi di origine longobarda, la parola longobarda marh che significa cavallo è alla radice del toponimo Maremma, che quindi significa terra dei cavalli. La Maremma infatti è da sempre la terra dei cavalli che vi vivono ancora oggi allo stato brado e dove si è sviluppata la razza equina chiamata appunto maremmana. Una razza che si distingue per le doti di resistenza alla fatica, alla sete e caratterizzata da un temperamento vivace.

La parola longobarda marh (gotico marhs) potrebbe essere di origine celtica, uguale nel bretone marh, molto simile nel gallese march, nell'irlandese e nel gaelico marc, ma è presente anche nelle lingue germaniche: nell'antico inglese è mere col significato di cavalla da cui deriva la parola nightmare (incubo) resa celebre dalla saga di Fred Krueger, antico norvegese merr, antico frisone merrie, olandese merrie, antico sassone meriha. Nella cultura nordica e baltica questo antico etimo è entrato nel folklore ad indicare quegli spiriti maligni responsabili degli incubi, antico norvegese e svedese mara. Il collegamento tra il significato di cavallo e gli incubi nella mitologia germanica non è chiaro, probabilmente potrebbe essere legato ad un'antica leggenda.



Per tranquillizzare tutti coloro che ritengono che questo blog sia frutto di tendenze proto-linguistiche, ovvero di lingue ricostruite artificialmente in quanto il longobardo non avrebbe lasciato testimonianze scritte, dico subito che l'etimo mahr fa bella mostra nell'Editto di Rotari che si occupa non solo delle dispute legate ai cavalli ma anche della loro cura, nell'editto si parla infatti di marhworf che era la caduta da cavallo provocata da altri.

Nella lingua italiana l'etimo marh compare nelle parola maniscalco (longobardo / gotico marhskalkmarh=cavallo + skalk=servo), maresciallo ha la stessa etimologia ma è una parola prestata dal francese, nella parola marcia (tedesco moderno marsch) e nel verbo marciare. Ma la parola più importante derivata da questo antico etimo è senz'altro marchio, la marchiatura a fuoco dei cavalli risale ad epoche antichissime ed era un'esigenza molto importante essendo questi animali spesso il più importante bene posseduto e quindi doveva essere impresso un segno in modo da risalire in modo inequivocabile al proprietario. Il segno con cui veniva marchiato il cavallo aveva anche valenze magiche e scaramantiche.

Con questo significato il lemma è presente in quasi tutte le lingue moderne. Nel francese démarrer che significa "avvio" deriva da questa radice attraverso la lingua parlata dai Franchi.

In onomastica ritroviamo l'etimo marh in alcuni cognomi diffusi nell'Italia centro-settentrionale, come il Marsi lombardo e friulano ed il Marzi toscano, la rotazione consonantica della s in z è un classico nel passaggio dai dialetti settentrionali a quelli toscani.

Per un blog è molto importante il vostro sostegno, se potete cliccate sui tasti social "mi piace", "tweet" etc che trovate qui sotto ... grazie. 

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Molto interessante questo post sul termine MARH, aggiungerei,
ma si tratta di voci da verificare, anche Marijoch, Marasma,
Marantega, Maraje, Maross, Marh de fen e il cognome Marin.

Anonimo ha detto...

A pensarci bene anche Marmocchio e il cognome Marazzi
potrebbero essere collegati a MARH.
Hatto

Anonimo ha detto...

Altri probabili toponimi: Marlengo, Merlengo, Marengo.
Marmo = tumore equino.
Maraia = cavalleria
Pure Marenda e Merenda sono da considerare.
Hatto

Anonimo ha detto...

Nel Bergamasco arcaico (quello che parlavano i miei nonni), la parola "maroser" significava commerciante di cavalli....

Maurizio Pistone ha detto...

il Devoto dà maremma (che è anche nome comune) come "regione marittima"

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...