sabato 4 gennaio 2014

Die Völkerwanderung

Il Museo di storia tedesca di Berlino è una tappa imperdibile in una visita alla capitale tedesca. In primo luogo perché si tratta di un bellissimo esempio di arte museale, il perfetto allestimento rende la visita al museo una vera e propria esperienza culturale alla scoperta delle radici culturali d'Europa. All'ingresso del museo la prima cosa che si incontra è questa simulazione al computer diacronica di quelle che noi chiamiamo in italiano "invasioni barbariche" ma che in tedesco si chiama Völkerwanderung, cioé le migrazioni dei popoli, ovvero quel complesso fenomeno per cui in un dato momento storico coincidente con le ultime fasi e la caduta dell'impero romano d'occidente, per motivi demografici e per la pressione sempre maggiore esercitata dalle spinte espansionistiche dei popoli asiatici, i germani cominciarono a migrare dal nord del paese verso occidente, le isole britanniche, la penisola iberica, l'Italia ed il bacino del mediterraneo. Questa fase storica durò molti secoli e terminò con l'incoronazione di Carlo Magno nell'800 e la successiva costituzione del Sacro Romano Impero nel 962 ad opera di Ottone di Sassonia.



Il Deutsches Historisches Museum è situato all'interno di un bellissimo edificio barocco chiamato Zeughaus (armeria) costruito da Federico I di Prussia su Unter den Linden nei pressi del quartiere Mitte. La modernissima espansione del museo è stata progettata dall'architetto.cinese Pei.

Per un blog è molto importante il vostro sostegno, se potete cliccate sui tasti social "mi piace", "tweet" etc che trovate qui sotto ... grazie. 

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...